Terapie Strumentali

Elimina il dolore, riprenditi la vita

Tecar terapia

Fisiowarm Vogue Fisiowarm Vogue

L'impiego della diatermia capacitivo-resistiva (Terapia Capacitivo Resistiva) in medicina è già conosciuto dagli inizi del novecento e ne è ampiamente dimostrata l'efficacia in molteplici patologie sia acute sia croniche ed in particolare in ambito fisiatrico e traumatologico, fratture e dolori muscoloscheletrici (muskoloskeletal injury), osteoartriti, epicondiliti, tunnel carpale, preparazione pre-gara dell'atleta.

 

La diatermia, dal greco dia: attraverso, therme: calore, è una termoterapia endogena

La Diatermia utilizza a fini terapeutici gli effetti dell'aumento di temperatura all'interno dei tessuti. L'effetto terapeutico è ottenuto da una modulazione elettrica generata da una corrente alternata ad alta frequenza che induce una biostimolazione dei tessuti biologici trattati.  Tale meccanismo stimola l'attività cellulare e la circolazione sanguigna favorendo l'ossigenazione dei tessuti e la rapida eliminazione dei cataboliti.

Come funziona la diatermia?

La Diatermia effettua un trasferimento energetico capacitivo o resistivo ai tessuti attraverso un campo elettromagnetico che, opportunamente modulato, è in grado di agire interessando selettivamente le fasce muscolari, i tendini, le articolazioni, le ossa e i vasi.

Questa termogenesi è responsabile di una serie di azioni biologiche a livello sia cellulare (alterazioni dei potenziali e della permeabilità della membrana) sia molecolare (aumento delle trasformazioni energetiche endocellulari: ADP in ATP) che si traducono in effetti terapeutici.

Quali sono gli effetti della diatermia?

a) locali - decontratturanti - defibrotizzanti - drenanti - anti infiammatori

b) sistemici - vasomotori - respiratori - essudativi - analgesici - algosedativi

a tutto vantaggio di perfusione, apporto di ossigeno e sostanze nutritizie con la conseguente accelerazione dei processi rigenerativi.

Letto 539 volte
Altro sull'argomento: « Laser terapia Biolite® LP020